Arte in Hotel

I reperti degli scavi del Boscolo Exedra ci raccontano delle “Thermae Diocletiani”, tra le più grandiose e perfette del mondo antico. Sotto la Sala Diocleziano si può ammirare il particolare di una vasca, nel foyer dell’area meeting la pavimentazione a mosaico a grandi tessere, sotto la Sala Michelangelo la fontana ottagonale e all’interno dell’hotel le grandi teste marmoree raffiguranti divinità, copie ottocentesche del modello classico.

Il Boscolo Exedra preserva al suo interno la cosiddetta "Ala Clementina", risultato di una trasformazione (XVI secolo) del "calidarium" termale in magazzini dell'Annonaria Frumentaria di Roma che mantiene ancora, accuratamente restaurata, le originali capriate in legno a vista.

Soggiornare al Boscolo Exedra è anche occasione per vedere un importante esemplare d’arte contemporanea: il solenne cartone preparatorio alla Geografia di Mario Sironi (1885-1961), che presenta la rigida postura di una donna seduta, quasi in trono, con ai piedi il mondo che campeggia la composizione.

Grazie al Gruppo Boscolo, Piazza della Repubblica ha beneficiato di un imponente intervento di riqualificazione che l’ha resa uno dei poli d’attrazione della città.